Il banco scolastico di una Scuola Primaria

Inviato 31 gennaio 2006 da Ernesto

Partecipazione al concorso di industrial design “Lo Spirito di Stella”.Aula scolastica: composizione modulare del banco dell’alunno che viene usata quotidianamente a scuola.

Oggi l’aula scolastica è caratterizzata dal transito: “l’aspetto di dimora, il senso del sentirsi a casa è espunto: nell’aula scolastica tutti cercano di stare il meno possibile, tutti si sentono in transito. Gli insegnanti transitano da una classe all’altra durante i cambi di orari, per poi uscire e dedicarsi ad altre attività (per alcuni con sollievo), gli alunni – a loro volta – non vedono l’ora che “suoni” la campanella.”

Da questa citazione è partita la mia riflessione circa l’attuale condizione delle aule scolastiche. Si tratta di spazi effettivamente asettici, senza colore e calore e assolutamente privi del carattere di domesticità che porterebbe più volentieri i giovani nell’aula che non dimentichiamolo contribuisce alla formazione ed educazione degli stessi.

Le aule sono tutte uguali, e non trasmettono alcunché, vengono considerati soltanto come luoghi atti all’istruzione dei giovani.

Ho provato ad immaginare un’aula in cui i bambini siano i veri protagonisti del luogo in cui vengono istruiti. Immagino un luogo-aula che esso stesso è testimone della crescita dei bambini: da un luogo in cui necessita il rapporto di gruppo e lo spirito di collaborazione tra i bambini (prime classi della Scuola primaria) si passa man mano ad un luogo che rappresenta una maggiore indipendenza degli stessi che hanno meno bisogno di riunirsi in gruppo e vogliono “sentire” una maggiore indipendenza dagli altri membri della classe (ultime classi della Scuola primaria).

Trasmettere questo attraverso l’arredo scolastico e più esattamente attraverso il banco è stato il punto di partenza del mio progetto: immaginare un elemento componibile, modulare, personalizzato e personalizzabile che si adatti alle esigenze dei singoli bambini.

La sua forma permette 3 differenti soluzioni del piano di lavoro in funzione della:

  • statura dei bambini;
  • materia trattata.

Banchi impilabili

Cerca